Eventi

Eventi (11)

10 novembre 2019 presso Spazio Ipazia—Abbiategrasso (Vicolo Cortazza, 10)
Dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.15 alle 17.30


SUL CORPO DELLE DONNE - C'È SOLO UN FIORE IN QUELLA STANZA...

 

PRESENTAZIONE


Come ogni anno l'associazione Iniziati-va Donna sottolinea con incontri, mostre, concerti, approfondimenti, la giornata dedicata al dramma della violenza sulle donne.
Quest'anno, abbiamo deciso di dedicare a questo tema un convegno con ospiti, esperti, momenti di musica e letture.
Domenica 10 novembre sarà un'intera giornata dedicata all'approfondimento dei vari aspetti che la tematica compor-ta: dalle radici culturali e antiche del ruolo della donna nella società occidentale, il suo evolversi riconosciuto dallo stato di diritto e dal legislatore e le difficoltà che la piena parità tra uomo e donna incontra, gli ostacoli reali nel mondo del lavoro, nell'ambito domestico, queste incrinature che spesso sfocia-no in efferati gesti che la cronaca chiama «femminicidi».

 

PROGRAMMA


- Ore 9.30: Saluti istituzionali: Assessore alla cultura del Comune di Abbiategrasso, Beatrice Poggi

Introduce: Nunzia Fontana

Coordina Maria Chiara Rodella

Poesie con Alba Beretta e Agnese Coppola

- Ore 10.00: Rossella Marangoni: “Donne in Asia: il corpo che si mortifica"

- Ore 10.30: Duilio Loi: “La denuncia: resistenze, proce-dure e sanzioni. Istruzioni per l’uso”

- Ore 11.00: Madre Valentina Pozzi: “Accoglienza e assi-stenza. Le difficoltà dell’oggi”

- Ore 11.30: Alessandra Kustermann: “Stato della legi-slazione: applicazione e ostacoli. L’esperienza profes-sionale ed umana”

 

Domande

 

Lara Fogarty allieva del Coro del Laboratorio Musicale Daniele Maffeis.

 

Pausa pranzo

 

- Ore 14.15: Sessione pomeridiana

- Ore 14.30: Martina Cattaneo, Sportello Donna: dati e interventi sul territorio

Brani letti da Francisca Abregu e Franca Galeazzi

- Ore 15.00: Valeria Palumbo: “Etere, cortigiane e Grandes Horizontales. Prostitute e intellettuali: obbligo o scelta?"

- Ore 15.30: “Il corpo in scena “

- Ore 16.00: Marzia Gotti dell’Associazione LULE: “Il corpo trattato”

 

Domande

 

Monologo con Dalila, attrice, Compagnia teatrale FavolaFolle

 


 

- Beatrice Poggi, assessore alla cultura del Comune di Abbiategrasso

- Rossella Marangoni, nipponista, docente di cultura giapponese

- Duilio Loi, Pedagogista e Criminologo forense titolare dello Studio Pedagogico Pavese di Stradella (Pavia)

- Madre Valentina Pozzi dell'Istituto Suore della Riparazione di Milano che dal 1859 gestisce Casa Nazareth, una rete di antiviolenza con comunità per ragazze adolescenti e giovani, per l'accoglienza e l'assistenza delle madri e dei loro figli in difficoltà, con scuole, pensionati, oratori, parrocchie in Italia, Australia, Birmania, Brasile, Filippine, Papua Nuova Guinea. Madre Valentina ha una lunga esperienza di missione in Guinea, e oggi dirige varie scuole della comunità, parlerà del suo operato e di come l'intervento della Casa Nazareth sia importante nel-le situazioni di emergenza e difficoltà, e di come la loro opera sia cambiata negli anni.

- Alessandra Kustermann, Clinica Mangiagalli, Direttore di Unità Operativa Complessa Referente centro di riferimento. Pronto Soccorso e Accettazione Ostetrico-Ginecologica, SVSeD e Consultorio Familiare. Centro di riferimento di assistenza per i problemi della violenza alle donne e ai minori (Soccorso Violenza Sessuale e Domestica – SVSeD)

- Sportello Donna. Servizio attivo dal 2006 nel Co-mune di Abbiategrasso. Offre accoglienza, supporto e ascolto alle donne residenti nel Comune e paesi limitrofi, con la finalità generale di promuovere il benessere femminile e garantire pari opportunità fra uomo e donna e Centro Antiviolenza. Offre alle donne percorsi personalizzati di fuoriuscita dal-la situazione di violenza o stalking, attraverso collo-qui di accoglienza, percorsi di supporto psicologico, e consulenze legali, accompagnamento ai servizi del territorio, alla denuncia e all'accoglienza in case protette ove necessario, ecc.

- Valeria Palumbo, giornalista, scrittrice, storica delle donne, capo redattrice di RCS Media Group. Collabora con il Corriere della Sera, tiene lezioni universitarie e scrive testi teatrali.

- Associazione LULE

- Onlus. Lule (“fiore” in alba-nese) è un’iniziativa nata nel 1996 ad Abbiategrasso dall’impulso di un gruppo di volontari con la finalità di operare nell’aiuto alle vittime della tratta a scopo di sfruttamento sessuale.

 

Con la gradita partecipazione di:


- Alba Beretta, insegnante, cantante e direttrice Coro Costantino di Abbiategrasso

- Agnese Coppola, poetessa, insegnante

- Lara Fogarty, allieva del Coro del Laboratorio Musicale Daniele Maffeis

- Francisca Abregu, comunità peruviana, insegnante

- Franca Galeazzi, giornalista

- Compagnia Teatrale FavolaFolle di Gaggiano. Luogo di sperimentazione di modi contemporanei di approfondire il rapporto tra i principali linguaggi dello spettacolo dal vivo, al fine di realizzare un teatro popolare che coinvolga tutta la sua comunità di riferimento individuata sul proprio. Vince il premio Hystrio - Provincia di Milano.

 

Venerdì, 15 Maggio 2015 09:25

FACCIAMO PARTE DI QUESTO MONDO: IL NEPAL

Scritto da

Venerdì 15 maggio 2015 Quartiere Fiera – Abbiategrasso

 

Iniziativa Donna ringrazia tutti e tutte per essere qui questa sera.

Siamo davvero orgogliose di aver organizzato con la collaborazione del Comune e con l’effervescente Margherita Antonelli questa serata che si prospetta, oltre che di riflessione, anche di divertimento e di leggerezza. Ringraziamo anche le Associazioni, i Partiti e i movimenti che hanno aderito a questo appuntamento veicolando la notizia. Associazione Artemisia, Si Dao la via Della Seta, Confcommercio Associazione territoriale di Abbiategrasso, BeM Service Center, Coro Costantino, Ass. Italia Cuba, PD, Anpi, Officina del Territorio, Il Punto, PRC, SEL Est Ticino, Palio di San Pietro, Arci, Fondazione per leggere, Consulta dei popoli, Marco Elli per tutto l’aspetto tecnico e tecnologico: senza di lui e la sua strumentazione non sarebbe stato possibile tutto questo.

I fondi raccolti saranno donati a Cesvi e a Medici Senza Frontiere. Al CESVI perché siamo legate da diversi anni per aver condiviso sempre in questo luogo un’altra serata di emergenza dedicata allo Tsunami e a due progetti di cooperazione: “Fermiamo l’AIDS sul nascere” e la realizzazione e costruzione di un laboratorio artistico con le donne di Città del Capo. Questa ONG ha ricevuto per la seconda volta l’oscar per il bilancio. A MEDICI SENZA FRONTIERE perché è una ONG che, oltre ad aver ricevuto meritatamente il Nobel per la pace nel 2009, è sempre in prima linea anche nelle emergenze italiane.

Daniela Colla ha portato il saluto dell’Amministrazione comune sottolineando come Iniziativa Donna è una associazione che include e non esclude e 20 anni di attività lo dimostrano. Hanno preso la parola Vanda Gatti responsabile Medici Senza Frontiere di Milano e Giangi Milesi, presidente del Cesvi sottolineando gli interventi delle rispettive organizzazioni nel Nepal.

 

Sono stati devoluti euro 750 al Cesvi ed euro 750 a Medici Senza Frontiere.

 

 

Domenica, 05 Febbraio 2017 08:48

INCONTRI LETTERARI DI FEBBRAIO: XXII EDIZIONE

Scritto da

INIZIATIVA DONNA e L'ALTRA LIBRERIA con il patrocinio del Comune di Abbiategrasso e Fondazione per leggere promuovono la XXII edizione degli incontri letterari di Febbraio presso il CASTELLO VISCONTEO-Abbiategrasso

 

Domenica 5 febbraio 2017 – ore 10.30

 

365 FIABE DELLA BUONANOTTE (De Agostini)

 

"In queste 365 Fiabe della buonanotte i personaggi di dodici celebri fiabe (dalla Sirenetta a Cappuccetto Rosso, dalla Bella e la Bestia alla Regina delle nevi) rivivono in storie inedite (per esempio, siete curiosi di sapere qualcosa sulla mamma dei sette nani di Biancaneve?), una per ogni giorno dell'anno. I testi sono tutti e 365 di Paolo Valentino, la meravigliosa copertina è di Anna Iacaccia".

PAOLO VALENTINO dialoga con l’Autore IVAN DONATI

 

- Domenica 12 febbraio 2017 – ore 10.30

 

NESSUNO COME NOI (Mondadori)

 

A fine anni Ottanta, da un liceo statale dove si incontrano i ricchi della collina e i meno privilegiati della periferia torinese, Vince, Cate, Romeo e Spagna partono per un viaggio alla scoperta di se stessi, senza avere a disposizione un computer o uno smartphone che gli indichi la via. Perché Nessuno come noi ci ricorda che, anche se sono passati trent’anni e sono cambiati i modi di comunicare, il batticuore è sempre lo stesso. “Si baciavano giocando e mangiavano patatine in quel modo che solo loro, mentre il vento spazzava il cielo e li faceva sentire immortali.”

LUCA BIANCHINI dialogano con l’Autore VANESSA e VERONICA CASSOLI

 

- Domenica 19 febbraio 2017 – ore 10.30

 

L’AMORE PRIMA DI NOI (Einaudi)

 

Paola Mastrocola. Nel suo nuovo libro, dal suggestivo titolo L’amore prima di noi, ha messo a frutto una sua passione ventennale e trovato un timbro di voce cui il lettore si abbandona subito con piacere. Motivo conduttore l’amore nelle sue varie, perturbanti declinazioni

PAOLA MASTROCOLA dialoga con l’Autrice MARIA CHIARA RODELLA

 

- Domenica 26 febbraio 2017 – ore 10.30

 

LA FELICITA' E' UNA STORIA SEMPLICE (Einaudi)

 

Vito Baiocchi è al verde, ha perso il lavoro, non ha una fidanzata e vive da solo con un'iguana di nome Calipso. Eppure il peggio deve ancora venire: la sua dispotica nonna ha bisogno di lui.

LORENZA GENTILE dialoga con l’Autrice DANIELA COLLA

 

Domenica, 28 Novembre 2010 08:17

LEBUONEPAROLE (2010)

Scritto da

Torna il concorso “Lebuoneparole”, ideato insieme con “L’Altra Libreria”, il Comune di Abbiategrasso, la Fondazione per la Promozione dell’Abbiatense in collaborazione con Cittaslow, la rete delle città del buon vivere alla quale Abbiategrasso aderisce da anni.

 

  • Il concorso è aperto a tutti.
  • Occorre scrivere un racconto, di qualsiasi genere letterario, il cui incipit (l’inizio del racconto) è obbligatoriamente quello firmato dalla scrittrice Valentina Fortichiari.
  • Il racconto non deve superare le quattro pagine dattiloscritte incipit escluso.
  • I testi manoscritti saranno automaticamente esclusi.
  • L’autore del racconto dovrà indicare cognome, nome, indirizzo e proprio recapito telefonico.
  • I racconti dovranno pervenire entro il 13 novembre 2010 all’”Altra Libreria” di via Annoni, 32 ad Abbiategrasso; potranno essere consegnati oppure inviati via e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • La premiazione avverrà ad Abbiategrasso domenica 28 novembre 2010 alla presenza di Valentina Fortichiari.
  • Saranno premiati con buoni per l’acquisto di libri tre racconti scelti dalla giuria.
  • L’autore del miglior racconto sarà premiato anche con un invito per due persone ad una cena offerta dall’organizzazione del concorso che si terrà ad Abbiategrasso e alla quale parteciperà anche l’autrice dell’incipit.

 

L’INCIPIT

Mi porge ciliegie con mani dalle dita lunghe e affusolate. No, non è un gesto d’amore. Almeno, non ancora.

Parla, incessantemente, ma io sto divagando con il pensiero, a sere umide di pioggia, quando – bambina malata – mia madre mi costringeva a mangiare riso e latte, che odiavo. Non sono guarita, mai, intendo guarita dai sentimenti, guarita d’amore.

Mangia, ancora ripete mia madre, dopo anni, come se il mangiare fosse un rito salvifico anche in età matura.

Lento all’ira, grande nell’amore : quest’uomo dai gesti gentili mi porta dove vuole, ha già deciso il cammino da percorrere, ma non insieme, non ancora. Io ho fretta, troppa fretta. E mentre mi offre una coppia di ciliegie che hanno il colore del vino, sorride e mi invita alla lentezza. All’attesa. 

 

VALENTINA FORTICHIARI

 

Domenica, 10 Novembre 2013 08:12

CONCORSO LE BUONE PAROLE (2013)

Scritto da

Associazione INIZIATIVA DONNA L'ALTRA LIBRERIA 

 

- Concorso letterario”LE BUONE PAROLE”  di “Abbiategusto 2013”

Torna il concorso “Le Buoneparole”, ideato dall’associazione culturale “Iniziativa Donna” insieme con “L’Altra Libreria”,  il Comune di Abbiategrasso, l’AMAGA SpA in collaborazione con Cittaslow, la rete delle città del buon vivere alla quale Abbiategrasso aderisce da anni.

L’iniziativa rientra nel programma di “Abbiategusto”, la rassegna enogastronomica che si terrà nell’ultimo fine settimana di novembre, dedicata ai sapori, alla buona tavola, all’arte del ricevere, al piacere di conoscere meglio i prodotti e i luoghi dai quali provengono.

Ed è proprio dall’idea di abbinare gusto e letteratura, cibo e parole, che è nato il concorso.

 

- COME SI PARTECIPA?

  • Il concorso è aperto a tutti. 
  • Occorre scrivere un racconto, di qualsiasi genere letterario, partendo dall’incipit che dovrà essere l’inizio del racconto e non deve superare le tre cartelle dattiloscritte.
  • I testi manoscritti saranno automaticamente esclusi.
  • L’autore/l’autrice del racconto dovrà indicare cognome, nome, indirizzo e proprio recapito telefonico.
  • I racconti dovranno pervenire a mezzo posta o consegnati entro il 19 novembre 2013 all’”Altra Libreria” di via Annoni, 32 ad Abbiategrasso oppure inviati via e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • La premiazione avverrà in Abbiategrasso il 24 novembre 2013. L’autore/l’autrice del miglior racconto sarà premiato/a con un invito per due persone alla cena di gala di Abbiategusto offerta dall’organizzazione del concorso che si terrà ad Abbiategrasso.

 

INCIPIT

Dieci persone a cena!

E ciascuna ha un problema: una non vuole il burro, l’altra non mangia verdure, poi c’è il vegetariano che annusa tutto per paura che una piccolissima particella di carne sia presente nel suo piatto.

Verrebbe da dire “ci vorrebbe una guerra!”

Mi blocco e penso “ma la guerra c’è, anzi ci sono molte guerre, non qui ma magari vicino alla porta di casa, e con la guerra la fame quella vera.”   Mi si stringe lo stomaco.   Troppo o niente.

 

Apro il frigo...

 

- AMAGA SPA

- CITTA’ SLOW

- COMUNE DI ABBIATEGRASSO

 

Domenica, 24 Novembre 2013 08:08

CONCORSO LE BUONE PAROLE (2013) - IL RACCONTO VINCITORE

Scritto da

PREMIAZIONE CONCORSO LETTERARIO "LE BUONE PAROLE" - DOMENICA 24 NOVEMBRE 2013

 

- INIZIATIVA DONNA e L'ALTRA LIBRERIA

- Amaga SpA - Città Slow - Comune di Abbiategrasso 

 

La sera di Halloween... Dieci persone a cena!

E ciascuna ha un problema: una non vuole il burro, l’altra non mangia verdure, poi c’è il vegetariano che annusa tutto per paura che una piccolissima particella di carne sia presente nel suo piatto.
Verrebbe da dire “ci vorrebbe una guerra!”
Mi blocco e penso “ma la guerra c’è, anzi ci sono molte guerre, non qui ma magari vicino alla porta di casa, e con la guerra la fame quella vera.” Mi si stringe lo stomaco. Troppo o niente.
Apro il frigo e c’è un bendiddio.  Il profumo del barolo nel quale ho annegato un bel pezzo di polpa di manzo invade la stanza e già m’immagino il succulento sughetto che a fine cottura, denso delle verdure tritate, insaporirà la carne tagliata in sottili fettine.

Caspita, mi ero dimenticata: Alberto è astemio, spero solo che oltre a non gradire la portata non rimanga nauseato dall’odore del vino. Va bene, mangerà vegetariano, come Loretta. Ho già pensato di prepararle una terrina di radicchio rosso trevigiano, con una spolverata di semi di sesamo, qualche scaglia di parmigiano, poco sale, una macinata di pepe, l’olio che ho portato dalla Puglia e un filo di aceto balsamico doc.

Oddio, dimenticavo, l’aceto deriva dal vino, niente aceto. Intanto metto a bollire le patate: per primo farò gli gnocchi, in queste serate autunnali si mangiano volentieri, e poi io li preparo veramente leggeri, il segreto sta nella giusta scelta delle patate e nell’usare poca farina. Con il sugo del brasato saranno ottimi. Dimenticavo, per Alberto li dovrò fare al burro e salvia, come per Loretta. Poi incomincerò a preparare i contorni. Ho deciso per i finocchi gratinati al forno con besciamella e parmigiano grattugiato.  Dimenticavo, Marina è allergica al formaggio e “a tutti i derivati del latte “, ha tenuto a precisarmi. Quindi dovrò pensare a un contorno in alternativa, scartando il radicchio con parmigiano di Loretta, il radicchio senza aceto di Alberto.

Potrebbero essere le cipolline all’agrodolce, che con il brasato stanno benissimo, saltate in padella con un po’ di pancetta, due cucchiai di aceto e due di brodo e poi cotte al forno, già caldo, per i finocchi gratinati. Naturalmente non andranno bene né per Loretta né per Alberto.

Un altro problema: Marco non è proprio un vegetariano ma per una scelta etica non mangia i mammiferi. Bene, ora devo subito scendere in macelleria a comprare un non mammifero: un pollo, una faraona, un’anatra, cos’altro non è mammifero? Opto per il pollo. Quasi mi stavo sbagliando dal macellaio e volevo comprare un coniglio, vederlo tutto nudo sul bancone mi sembrava come un pollo, per fortuna che mi sono ricordata che invece fa i coniglietti!

Pollo in umido: sedano, carota, cipolla, pomodorini, peperoncino, niente spruzzatina di vino bianco per via di Alberto. Bene, sono a buon punto, ora pensiamo agli antipasti. Avvolgo le prugne secche, naturalmente disossate, in una fettina sottile di speck e le passo al forno per qualche minuto, da gustare tiepide, in piedi, con un calice di Prosecco. Naturalmente per Alberto, Coca Cola al posto del vino, niente speck per Loretta vegetariana e Marco pro mammiferi. Alternativa: crostino con gorgonzola e noci? Bene per Loretta, Alberto, Marco, no per Marina e Gloria, quest’ultima assolutamente intollerante alle noci. Il dessert: tiramisù, tipico dolce veneto. Sbatto i tuorli delle uova con lo zucchero, monto a neve gli albumi, amalgamo il tutto con il mascarpone, oddio Marina non lo mangerà, imbevo i savoiardi nel caffè e lo compongo alternando strati di crema e di biscotti e spolvero tutto con del cacao amaro. Mi viene un dubbio: Loretta è vegetariana o vegana? Spero nella prima ipotesi e metto in frigo il dolce.

Mi sento frusciare qualcosa nelle gambe: è Milù.

Mi viene come un lampo il ricordo che una volta Elisabetta mi ha detto di essere allergica ai gatti. Prendo il povero Milù e lo chiudo in camera e arieggio la cucina. Con uno straccio umido passo il pavimento nell’eventualità che possa aver perso qualche pelo e causare infiammazioni alle vie aeree della mia amica.

Mancano due ore alla cena: guardo la cucina che mi sembra un campo da battaglia e comincio a riordinare. Finalmente è tutto a posto, a parte io. Vado a farmi una doccia e con l’accappatoio addosso e un asciugamano sui capelli apro l’armadio per scegliere un vestito. Deve essere comodo per muovermi con disinvoltura ma anche un po’ ricercato, non vorrei incorrere nelle solite critiche di Corrado per il mio modo, a suo avviso, sciatto di vestire.

Ed è a questo punto che un senso di nausea mi sale dallo stomaco e una pazza idea mi balena in testa. Cerco nella rubrica il numero di Francesca, lo compongo e alla sua risposta, tutto di un fiato le dico:

- Scusa Francesca, volevo avvisarti che da qualche minuto mi sono comparse delle bolle rosse sulla pancia, non penso sia niente di grave, ma mi spiacerebbe che fosse qualche cosa di contagioso, tu cosa dici?

E lei, nota per la sua ipocondria ossessiva:

- Oddio, potrebbe essere la quinta malattia ed io non l’ho avuta! Vai subito a letto, avviserò io gli altri, non ti preoccupare, andremo a mangiare una pizza, mi dispiace che non staremo assieme, ma sarà per un’altra volta. Ci sentiamo domani.

Un sadico sorriso compare nel mio viso e la mia nausea di colpo scompare.

Prendo le due pentole con la carne, le impilo una sopra l’altra e di corsa scendo la rampa delle scale che mi porta al piano sottostante e suono alla porta. Quando apre il giovane studente che con altri due abita l’appartamento, sfodero il mio migliore sorriso: “Buon Halloween”

E gli consegno l’inaspettato dono.  Approfitto del suo sbigottimento e dell’incredulità degli altri inquilini, che nel frattempo si sono affacciati alla porta, e di corsa ripercorro la rampa di scale. Solo qualche secondo e ricompaio con vassoio di gnocchi, terrina d’insalata, finocchi gratinati, cipolline, involtini con prugne e tiramisù. Auguro loro un buon appetito e di corsa ritorno a casa.

Finalmente chiudo la porta.

Sono le otto e quaranta: fra qualche minuto inizia il mio programma preferito, le avventure del noto commissario siciliano.

Accedo la televisione, mi sdraio sul divano, tra le mani ho una bella tazza di latte tiepido, i miei biscotti preferiti da inzuppare e accovacciato ai miei piedi, Milù che ancora mi guarda incredulo per l’inaspettata ma felicemente conclusa reclusione.

 

Franca Tamai - Trieste 

 

Venerdì, 30 Settembre 2016 08:03

PRIMO CONCORSO NAZIONALE "LETTERE D'AMORE" (2016)

Scritto da

PROMOSSO DA L'ALTRA LIBRERIA E DA INIZIATIVA DONNA

  

- Come si partecipa?

Il concorso è aperto a tutti. Basta semplicemente scrivere una lettera d’amore… Potete scriverla per l’occasione, oppure può essere una lettera che avevate scritto tempo fa e che non avete avuto il coraggio di recapitare.
Può essere indirizzata a chiunque, non solo alla/al propria/o amata/o, ma anche ad un genitore, ad una/un figlia/o, ad una/un amica/o… insomma purchè si parli d’amore.
 

  1. I testi manoscritti saranno automaticamente esclusi. 
  2. La lettera non deve superare una cartella e mezzo dattiloscritta.
  3. L’autrice/autore della lettera dovrà indicare cognome, nome, indirizzo e proprio recapito telefonico.
  4. Le lettere dovranno pervenire a mezzo posta o consegnati entro il 30 di settembre 2016 a L’Altra Libreria (Via Annoni, 32-Abbiategrasso) oppure inviaci via e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La premiazione avverrà ad Abbiategrasso entro la fine del 2016.

 

Martedì, 20 Settembre 2016 09:58

CLICK: LUCI NELLA CITTA'

Scritto da
Abbiategrasso, 30 settembre e 1-2-7-8-9 ottobre 2016 
CLICK: LUCI NELLA CITTA'. La luce avvicina le persone e ci fa riscoprire luoghi familiari o sconosciuti

Nei due prossimi fine Iniziativa Donna, con il contributo del Comune di Abbiategrasso, accende di luci Abbiategrasso
con una serie di installazioni e incontri.
Potrete, mentre farete una passeggiata dopo cena, ammirare diversi monumenti della nostra città con una nuova
veste e per questo osservati con occhi diversi.

- Palazzo Stampa. Balcone del patchwork luminoso
- Comune di Piazza Marconi e i campanili di Santa Maria Nuova e San Bernardino
(Un cannocchiale prospettico e multicolore che dal palazzo comunale orienta lo sguardo verso i campanili Santa
Maria Nuova e San Bernardino
- Spazio Ipazia (Vicolo Cortazza, 10): il magico mondo dei carillons. Esposizione unica da parte di un artista
conosciuto in tutto il mondo.
- Ex Convento dell'Annunciata: Galleria d'arte luminosa con opere di Guarnaccia, Puppo, Lorenzetti e Medici; la Ditta
Ming con una installazione di materiali naturali, candele, legno e corde; Magnolia: la natura si fa scultura
- Castello Visconteo e zone limitrofe: Sculture di luce di Marco Lodola
- Percorso visivo

Gran finale sabato 8 ottobre settimana
- Istituto Golgi, Cortile del Pozzo: solo venerdì 7 ottobre.
Il pozzo delle meraviglie: «Mi illumino d'immenso» - letture dell'attore Edoardo Siravo (da Dante ai nostri giorni
- durata: circa 50 minuti)



Hanno aderito: 

  • AMAGA
  • Confcommercio - Associazione Territoriale di Abbiategrasso
  • Associazione Artemisia
  • Altra Libreria
  • Teatro dei Navigli

 

Sabato 2 dicembre 2017 alle ore 17 in Piazza Castello saremo in piazza per dire basta e ribadire il nostro NO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE!

Nella piazza verranno realizzate suggestive scenografie e installazioni con il patrocinio del Comune di Abbiategrasso e la collaborazione della Confcommercio Associazione territoriale di Abbiategrasso.

 

NON MANCATE!
PORTATE CON VOI UN NASTRO DI COLORE ROSSO

 

In caso di maltempo ci troverete nei sotterranei del Castello Visconteo.

 

Domenica, 11 Marzo 2018 08:15

FESTA DELLA(E) DONNA(E)

Scritto da

DOMENICA 11 MARZO 2018

SALA CONSILIARE del CASTELLO VISCONTEO di Abbiategrasso

 

Promosso da Iniziativa Donna e L'Altra Libreria  con il patrocinio del Comune di Abbiategrasso e Fondazione per Leggere:

 

PROGRAMMA

 

- Ore 16: presentazione del libro CON OCCHI PIENI D'INFANZIA (Bolis) di Giovanna CERIOTTI e dialogo con l'Autrice Nunzia Fontana 

 

- A seguire :

 

  • Il Coro della Casa delle donne di Milano "IL MIO CANTO LIBERO"
  • Eva Ghelardi con il suo violino
  • Le allieve della scuola di ballo Al Andalus

 

- Al termine chicche e golosità

Ingresso libero!